Tam System for Video

Tam System for Video

L’obiettivo primario di tutti gli appassionati di audio-video e videogiochi è di ottenere il maggior impatto e coinvolgimento possibile mentre guardano un film o giocano alla console, specie oggi che le nuove tecnologie Dolby Atmos danno la possibilità di immergersi totalmente nell’evento.
In questo caso, oltre alle problematiche acustiche, si presentano altre due situazioni estremamente critiche:

  • il corretto posizionamento dei vari diffusori dell’impianto
  • la gestione dei cavi di collegamento

La soluzione di queste problematiche è molto complessa e la presenza di così tanti elementi incide pesantemente sulla destinazione d’uso dell’ambiente e sulle esigenze dell’intero gruppo familiare.

Con l’avvento dell’audio multi-canale nel Home Cinema, si sono moltiplicati i diffusori. Allo stesso tempo, è nato il problema di come inserire tutti gli elementi che compongono l’impianto, nell’arredamento dell’abitazione. Soprattutto perché il locale solitamente destinato ad ospitare il sistema Home Theater è anche l’ambiente più sensibile della casa, ovvero il soggiorno.

In un impianto multi canale abbiamo almeno 6 diffusori (8 se vogliamo sfruttare le potenzialità del nuovo sistema Dolby Atmos), compreso il sub woofer che, per forma e dimensione, non si sa mai dove posizionarlo.

Peggio ancora, il problema cavi, indispensabili per il collegamento tra diffusori ed amplificatori. In un impianto Home Cinema sono veramente tanti, decine di metri almeno, e nasconderli tra mobili, tappeti e tende è impensabile. Per ovviare a tali problemi, nel Home Cinema si sono affermati sempre di più i diffusori ad incasso (sia a parete che a soffitto), la cui qualità sonora ha oggi raggiunto livelli altissimi tanto è che i più prestigiosi costruttori hanno realizzato dei veri e propri gioielli sonori.

I diffusori ad incasso presentano due controindicazioni fondamentali.  
La prima è ricavare le nicchie necessarie per l’incasso e le tracce murarie per le tubazioni atte a contenere i cavi per il collegamento tra i diffusori e le elettroniche.
La seconda controindicazione consiste nel fatto che i diffusori, una volta collocati, non si possono più spostare. Questo aspetto rappresenta un grosso limite per tutti coloro che vogliono ottenere la migliore esperienza possibile.

Il Tam System rappresenta la soluzione più efficace ed innovativa nel settore dell’audio-video, perché è in grado di risolvere, definitivamente, i limiti e le controindicazioni di tutti i diffusori a incasso/parete.

Infatti, grazie alla sua struttura totalmente modulare: 

  • è in grado di ospitare qualsiasi tipo di altoparlante, sia a parete che a soffitto
  • non necessita di alcun intervento di muratura
  • i tempi di installazione sono molto brevi, mediamente una giornata
  • i diffusori si possono muovere in qualsiasi momento per ottenere il miglior suono possibile, in funzione dell’ambiente e del punto di ascolto
  • tutti i cavi sono alloggiati all’interno della struttura e l’ambiente risulta totalmente libero e disponibile
  • la struttura può essere rivestita con particolari tessuti ignifughi fono-trasparenti per nascondere alla vista tutti gli elementi dell’impianto e rendere la stanza estremamente confortevole ed elegante

Giusto il caso di ricordare, per completezza di analisi, che il Tam System è ideale anche nelle configurazioni “miste”, laddove i canali principali (destro e sinistro) sono costituiti da diffusori tradizionali da pavimento (o su stand), per la gioia di tutti gli audiofili che non vogliono rinunciare ad ascoltare la loro musica con il proprio impianto.

Scopri di più su Tam System for Audio

Richiedi una consulenza